Home Salute Malattie reni: alimentazione, dolore ai reni e calcoli renali

Malattie reni: alimentazione, dolore ai reni e calcoli renali

0
CONDIVIDI
reni

In molti non danno la giusta considerazione ai reni che sono, invece, due organi gemelli con una funzione fondamentale per il corpo umano, tanto che una loro grave insufficienza funzionale può determinare la causa di morte della persona.

Cosa sono i reni

I reni sono due organi gemelli con identica funzione non a caso: il malfunzionamento di uno è sopperita da una maggiore funzione dell’altro, proprio per il mantenimento della vita. In casi in cui si renda necessaria l’asportazione di un rene, la vita della persona non cambia sostanzialmente, se non con una maggiore attenzione a non ledere anche il secondo, un evento che costringerebbe la persona a sottoporsi a dialisi periodica e frequente in attesa del reperimento di un rene da trapiantare.  Questi organi si trovano alloggiati in una specifica cavità a livello lombare e possono essere sede di diverse malattie, la più frequente delle quali è la litiasi renale, i cosiddetti “Calcoli renali” ma possono anche essere sede di infezioni.

La funzione dei reni

La funzione dei reni è quella di filtrare il sangue per eliminare le scorie, regolare il volume liquido circolante e riassorbire sali minerali ed alcuni nutrienti. Oltre a questo, partecipano anche al sistema endocrino con l’escrezione di importanti ormoni e regolano l’equilibrio dei sali minerali influenzando anche la pressione arteriosa. Risulta quindi già evidente la stretta correlazione tra l’alimentazione ed il corretto funzionamento renale. Le malattie più frequenti che il medico nella sua esperienza incontra sono:

  • Calcoli renali
  • sindrome nefrosica
  • glomerulonefrite
  • insufficienza renale

Malattie dei reni ed alimentazione

Nel problema più frequente, i Calcoli renali, si assiste al deposito di cristalli e materiale solido all’interno del rene che possono poi migrare dal rene e andare a bloccare il flusso d’urina attraverso l’uretere, il tubicino che conduce l’urina dal rene alla vescica. Questo provoca un aumento di pressione all’interno del rene per il mancato deflusso di urina dando un forte dolore nella sede renale che si diffonde anche ad altri distretti. Il ristagno di urina che si realizza nel rene provoca la proliferazione abnorme di batteri con lo sviluppo di pericolose infezioni che spesso portano all’asportazione urgente del rene. Una volta formati i calcoli, questi possono essere espulsi spontaneamente, possono essere estratti chirurgicamente oppure distrutti, in alcuni casi, grazie ad una nuova apparecchiatura presente nei maggiori ospedali, il litotritore. L’alimentazione può agire nella prevenzione della formazione e della riformazione, consistendo in un ridotto apporto di calcio e un’abbondante idratazione.

Altre malattie renali

Nella maggior parte delle malattie renali l’alimentazione corretta deve essere impostata dal medico, in particolare il dietologo/nutrizionista che imposterà la dieta più adatta m,a nella quasi totalità dei casi questa prevederà la netta riduzione di proteine e di alcuni sali minerali, primo tra tutti il sodio ma la decisione deve essere presa sulla base delle analisi del sangue e delle urine, con la determinazione delle quantità di singoli minerali presenti che devono essere riportati in certi delicati equilibri. In linea generale, occorre non trascurare mai malattie dell’apparato urinario, anche una banale cistite deve essere trattata precocemente ed adeguatamente. Un’alimentazione variata ed equilibrata, ricca di verdure e frutta non è quasi mai sbagliata me è importante, sempre, un adeguato ed abbondante apporto idrico.

Necessario, assolutamente seguire scrupolosamente le indicazioni del medico e non prendere ami iniziative autonome anche rispetto all’alimentazione senza avere consultato preventivamente il medico al quale ti invitiamo a rivolgerti ogni qual volta tu abbia un problema all’apparato urinario. Non è quasi mai sbagliato un apporto di vitamine e fibre con l’alimentazione che consentono all’intestino un corretto funzionamento eliminando scorie che andrebbero a sovraccaricare la funzione renale che è da evitare nel caso di presenza di problemi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.