Home Casa e Ambiente Riscaldamento autonomo, consigli per la scelta e l’impostazione della caldaia

Riscaldamento autonomo, consigli per la scelta e l’impostazione della caldaia

0
CONDIVIDI
riscaldamento

Per poter funzionare alla perfezione e chiaramente per garantire un buon risparmio in bolletta, è fondamentale curare nei minimi dettagli la regolazione del riscaldamento autonomo. Cerchiamo di capire, di conseguenza, quali siano i migliori accorgimenti da seguire per poter effettivamente vedere un risparmio considerevole alla fine del mese.

Tra le tante domande che vengono fatte da parte degli utenti finali troviamo quella se dovesse esserci un’effettiva convenienza a mantenere la caldaia accesa in ogni momento, oppure accenderla solo ed esclusivamente per qualche ora.

Riscaldamento autonomo, come risparmiare alla fine del mese

È chiaro che il primo passo per risparmiare alla fine del mese in bolletta è quello di scegliere una delle migliori offerte luce e gas, in base ovviamente alle proprie esigenze e preferenze, optando per quella maggiormente conveniente e vantaggiosa.

Durante la stagione invernale, è chiaro che la regolazione della caldaia è uno dei numerosi fattori che possono incidere sulla spesa in bolletta, che può raggiungere anche livelli particolarmente elevati quando le temperature scendono al di sotto dello zero.

Uno dei principali aspetti da prendere in considerazione è la dispersione di calore: ebbene, si tratta di un fattore che è strettamente correlato con la differenza di temperatura che esiste tra l’ambiente di casa e l’esterno. Bisogna sottolineare come le caldaie raggiungano consumi maggiori nel momento in cui vengono accese a intermittenza, anche se tutto dipende dal periodo in cui viene lasciato spenta. Giusto per fare un esempio, c’è un particolare tipo di caldaia, ovvero quelle modulanti, che sono in grado di impostare la potenza.

Il consiglio migliore da seguire è quello di mantenere la caldaia sempre accesa al minimo per un tempo maggiore. Altrimenti, si può sempre scegliere di spegnerla e di mandarla in azione solo ed esclusivamente per poche ore. Puntare su una soluzione o l’altra cambia, visto che sono numerosi i fattori da tenere in considerazione.

Le condizioni che sono collegate con la regolazione della caldaia sono le seguenti. Prima di tutto, la tipologia di impianto di riscaldamento e della caldaia. Un altro elemento che fa la differenza è la temperatura di partenza esterna rispetto alla casa. È abbastanza facile intuire come il riscaldamento di un’abitazione passando da 5 a 20 gradi è maggiore rispetto a conservare la temperatura stabile intorno ai 18-22 gradi centigradi.

Un altro elemento che può condizionare la regolazione della caldaia è certamente la presenza dei termostati, in ogni stanza oppure in un solo punto per tutta l’abitazione. Nella maggior parte dei casi, il suggerimento più adatto da seguire è quello di incrementare la temperatura interna in modo non eccessivamente rapido. Nel caso in cui il bruciatore vada a lavorare al massimo, ecco che si verifica una maggiore dispersione di calore.

Valvola di by-pass e termostati

In tutti i casi in cui la caldaia viene installata in modo corretto, ecco che ci dovrebbe essere una valvola di by-pass, che viene gestita da parte del termostato. Nel momento in cui la temperatura, tra le mura domestiche, riesce a toccare il valore tanto desiderato, tale valvola ha una funzione ben precisa, ovvero quella di chiudere l’acqua che viene trasmessa direttamente ai termosifoni. La stessa acqua viene fatta tornare in caldaia, evitando che si verifichino degli sprechi inutili.

Nel momento in cui la caldaia resta accesa, ecco che la pompa che si occupa della circolazione dell’acqua continua a funzionare. Ad ogni modo, la regolazione è chiaramente legata anche al sistema che si trova all’interno della propria abitazione, ovvero se i termostati sono presenti in ciascuna stanza oppure solo in alcune zone. È importante impostare il termostato in modo tale che la modalità comfort si riferisca sempre all’ambiente più freddo all’interno dell’abitazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.