Home Economia Come iniziare ad investire online senza rischi

Come iniziare ad investire online senza rischi

0
CONDIVIDI
investire

Alcuni pensano erroneamente che non si possono dedicare al trading, se non sono dei professionisti. In effetti fino a qualche tempo fa era così, perché soltanto i professionisti operavano sui vari asset di loro interesse allo scopo di ottenere un profitto. Negli ultimi anni la situazione è cambiata, anche perché, se viene mantenuta l’importanza della formazione, non è più necessario avere un grande capitale da investire. Infatti ci sono delle piattaforme di trading online che consentono di fare piccoli investimenti, cifre come 250 euro e anche minime, per esempio 10 euro. Anche i principianti quindi si possono dedicare agli investimenti, ricorrendo all’uso di broker, che sono semplici ed intuitivi da utilizzare.

Come funziona il trading online

Se cerchi un tipo di trading online adatto ai principianti, è importante sapere quali sono le principali regole che stanno alla base degli investimenti. Non commettere l’errore di iniziare ad investire senza conoscere le basi, perché potresti rendere elevato il rischio di perdite.

Nel trading online puoi ricavare un profitto sia quando i prezzi dei titoli aumentano sia quando scendono. Per esempio alcuni, specialmente se non hanno tanta esperienza, sono convinti che si possa guadagnare soltanto comprando un titolo quando il prezzo è più basso, per poi rivenderlo quando il prezzo sale.

Questa affermazione potrebbe essere vera, ma ci sono anche altre strategie per guadagnare anche quando i prezzi scendono. Si tratta di vendere allo scoperto. Questa tecnica consiste nel vendere un titolo finanziario, anche quando questo non è in nostro possesso.

Si vende soltanto virtualmente, per poi ottenere un profitto quando il prezzo scende. In questo caso è sempre molto importante fare delle giuste previsioni sull’andamento dei prezzi.

L’importanza di controllare il rischio

Per i principianti è sempre essenziale valutare il rischio connesso agli investimenti. Anche se il rischio di perdite non può essere azzerato, alcuni rischi, se gestiti professionalmente, possono essere ridotti.

Per esempio dovresti sempre affidarti a delle piattaforme regolamentate. I broker più seri sono quelli che ricevono una specifica autorizzazione e che seguono le norme europee che hanno lo scopo di proteggere gli investimenti. In Italia l’ente che vigila sui broker si chiama Consob.

Scegliendo una piattaforma di questo genere per i tuoi investimenti, hai la garanzia di non risultare vittima di truffe. Inoltre ti consigliamo sempre di variare il tuo portafoglio, diversificando i vari asset su cui puntare. Questo naturalmente ti aiuta a minimizzare le perdite.

Per esempio puoi aiutarti anche con gli stop loss, delle indicazioni che il broker ti dà per stabilire un limite di denaro che si può perdere.

Quanto è importante la formazione

Se sei un principiante nel trading online, un altro aspetto che ti consigliamo è quello relativo alla formazione. Non trascurare mai la preparazione e lo studio. Infatti è vero che ci sono tecniche che si apprendono soltanto sul campo, attraverso una certa esperienza, ma quando sei all’inizio dovresti dedicare più tempo allo studio anche teorico.

Da questo punto di vista online puoi trovare molte risorse che possono fare al caso tuo. Gli stessi broker ti offrono del materiale da consultare gratuitamente, in modo che tu acquisisca le basi fondamentali del trading online.

Quindi non c’è bisogno che tu spenda una fortuna nel pagare un corso di formazione. Basta semplicemente utilizzare queste risorse che le piattaforme mettono a tua disposizione e poi eventualmente dedicarti a fare i primi investimenti utilizzando la modalità demo.

In questo modo potrai acquisire una certa esperienza sul campo e cominciare a capire quali siano le strategie più importanti, non rischiando di perdere veramente il tuo denaro, visto che la modalità demo offerta dai broker utilizza soltanto soldi virtuali.