Home Casa e Ambiente Piatto doccia: 6 consigli per sceglierlo

Piatto doccia: 6 consigli per sceglierlo

0
CONDIVIDI
doccia

L’arredamento del bagno deve essere gestito senza lasciare nulla al caso. Quando ci si prende cura dell’allestimento di questo ambiente della casa, bisogna prendere in considerazioni diversi aspetti. Tra questi rientra la scelta dello stile generale e, sulla base dei dettagli dello stesso, la selezione degli accessori e degli elementi d’arredo.

Nei casi in cui si opta per un bagno contraddistinto dalla presenza della doccia, un doveroso cenno deve essere dedicato alla scelta del piatto doccia. Al giorno d’oggi, i modelli disponibili sul mercato sono numerosi (bastano infatti pochi click e scegli il tuo piatto doccia su CeramicStore o su altri e-commerce di settore).

Orientarsi tra le tante alternative può rivelarsi difficile. Per questo, abbiamo preparato per te una guida caratterizzata dalla presenza di 6 consigli dedicati a chi, come te, ha bisogno di dritte per scegliere il miglior piatto doccia possibile.

Piatto doccia in appoggio: la soluzione migliore per un bagno arredato in maniera tradizionale

C’è chi, quando si parla di stanza da bagno, ama dare spazio alla creatività. Altre persone, invece, optano per un arredamento più tradizionale. In questo caso, la scelta migliore è indubbiamente quella del piatto doccia in appoggio.

Rialzato rispetto al livello del pavimento, quando viene posizionato comporta la creazione di un vero e proprio scalino. Gli esperti di interior design consigliano di utilizzarlo in quei contesti in cui, per motivi legati alle caratteristiche dello scarico, ci si trova davanti alla necessità di dar più pendenza al tubo dell’acqua.

La scelta di un piatto doccia in appoggio deve essere valutata con molta attenzione. Nei casi in cui si ha in casa una persona con problemi di mobilità, può non essere il massimo questo piatto doccia. Il motivo è molto semplice e riguarda il fatto che non consente di accedere in maniera agevole allo spazio dedicato all’igiene personale.

Piatto doccia filo pavimento: la soluzione migliore per chi vuole pulire in maniera rapida

Parliamoci chiaro: gli impegni che si rincorrono sulle nostre agende impongono l’ottimizzazione della durata di alcune attività, come per esempio le pulizie domestiche.

Per perseguire quest’obiettivo, una buona idea può essere quella di scegliere un piatto doccia filo pavimento. Non plus ultra quando si parla di bagno arredato in stile minimal, il piatto doccia filo pavimento non è solo molto facile da pulire, ma ha anche l’indiscusso pro di essere agevolmente accessibile da parte di persone disabili o con ridotta motilità.

Piatto doccia su misura: meglio in acrilico

Esistono, sia negli store online sia nei negozi fisici, diversi piatti doccia standard. Oggi come oggi, però, l’arredamento perfetto è quello su misura. Per quanto riguarda il piatto doccia, la soluzione migliore se si opta per questa alternativa prevede il fatto di orientarsi verso soluzioni in acrilico, materiale che ha il pro di essere molto facile da tagliare.

Il piatto doccia ideale per un bagno moderno

Quando si parla di bagni moderni, il piatto doccia perfetto è quasi sempre quello in resina. Nel momento in cui si chiama in causa questo materiale, infatti, si prende in considerazione un’alternativa molto interessante sia per quanto riguarda l’estetica, sia per quel che concerne la pulizia.

Altri materiali

Abbiamo citato poco fa l’acrilico, uno dei tanti materiali che si possono chiamare in causa quando si parla dei piatti doccia. Le altre alternative comprendono il gres, considerato la risposta giusta per chi è alla ricerca di un materiale resistente agli shock ed estremamente solido.

La pietra naturale, in particolare l’ardesia, ha invece il vantaggio di essere antibatterica e antiscivolo, oltre che estremamente gradevole alla vista.