Home Economia Investimenti finanziari: come scegliere quelli più adatti

Investimenti finanziari: come scegliere quelli più adatti

0
CONDIVIDI
investimenti

Gli investimenti finanziari rappresentano l’opportunità di utilizzare i risparmi personali per guadagnare qualcosa in più. In generale con gli investimenti un soggetto rinuncia a spendere del denaro per i consumi e lo utilizza invece per l’acquisto di prodotti o servizi, per avere la possibilità di ottenere un profitto, appunto un rendimento. Naturalmente esistono tante tipologie di investimenti. Alcuni sono anche più rischiosi rispetto ad altri, i quali invece si dimostrano più sicuri. Ma cerchiamo di capirne di più in maniera più dettagliata.

Che cosa si può scegliere per un investimento finanziario

Abbiamo detto che sono molte le tipologie di investimento a disposizione. Per esempio ci sono le azioni o i fondi azionari, le obbligazioni, i fondi monetari, gli investimenti in criptovalute e il forex trading: guida per investire nel forex trading.

Ma che cosa si intende per quest’ultima forma di investimento? Ci si riferisce in particolare al mercato delle valute estere, con negoziazioni che avvengono online ad ogni ora. Le principali coppie di valute che si negoziano nel forex, facendo riferimento a quelle più scambiate, sono EUR/USD, USD/GBP e USD/CAD.

Per comprendere come funziona il mercato valutario bisogna dire che esistono due elementi fondamentali costituiti dalla valuta base e dalla valuta quotata. La valuta quotata è quella che si va a vendere. Poiché le valute sono sempre scambiate a coppie, bisogna sempre considerare il rapporto di causa ed effetto che intercorrono tra l’una e l’altra, oltre naturalmente ai vari aspetti che influenzano il forex trading.

Quali requisiti servono per fare gli investimenti

Gli investimenti finanziari, anche per quanto riguarda il forex, ma per tutte le altre tipologie che abbiamo descritto, possono essere fatti soltanto da utenti maggiorenni. Bisogna avere a disposizione un budget in grado di coprire la tipologia di investimento che si intende realizzare.

Spesso questa disposizione di denaro si acquista detenendo un conto adatto per poter conservare gli investimenti oppure per esempio un conto per poter fare trading.

Di solito bisogna avere un conto o dossier titoli collegato ad un conto corrente con una banca. Il dossier titoli è importante anche per quanto riguarda le azioni, le obbligazioni, i derivati e i fondi comuni di investimento. Se vuoi investire sotto forma di polizze assicurative, non è necessario che tu abbia un conto di appoggio.

Invece, se vuoi far fruttare i tuoi risparmi vincolandoli ad un conto deposito, di norma devi avere associato anche un conto corrente che serve con una doppia funzione, per alimentare il conto deposito e per ricevere gli interessi maturati.

Per quanto riguarda il forex, basta avere un conto aperto con il broker o con la piattaforma che si utilizza per investire.

La valutazione della durata

Come scegliere la forma di investimento più adeguata alle nostre esigenze? Tra i fattori più importanti che devi considerare c’è senza dubbio quello relativo alla durata, ovvero l’orizzonte temporale entro il quale si può sperare di avere un rendimento.

In generale è opportuno non fermarsi soltanto ad un unico orizzonte temporale, ma, per avere più opportunità, si dovrebbe puntare sulla diversificazione, calcolando orizzonti temporali diversi.

Prima di scegliere un investimento si dovrebbe considerare attentamente la durata in relazione al tempo per cui si può aspettare. Si dovrebbe poi tenere conto della parte dei risparmi ai quali si può rinunciare, quindi a quella parte che non serve per i consumi diretti, e si deve valutare il livello di rendimento che si vuole ottenere.

Proprio in base a questi elementi si può scegliere allora il portafoglio di investimenti che, a seconda delle influenze dei vari fattori, può essere più o meno articolato. In questo modo puoi fare la scelta più giusta non dimenticando mai le tue priorità.