Home Tecnologia Quale smartphone comprare: guida 2019

Quale smartphone comprare: guida 2019

0
CONDIVIDI
comprare smartphone

Comprare uno smartphone sembra facile, ma sono tante le variabili delle quali tenere conto. Partiamo col dirvi che l’ideale è affidarsi ai migliori store on-line, tra questi c’è s-m-webblog.com, i motivi sono presto detti.

Sul web è infatti possibile accedere ad offerte impossibili da trovare nei negozi. Le informazioni che vi forniremo di seguito sono volte a farvi risparmiare, con un occhio alle specifiche tecniche del prodotto, attualmente è infatti possibile ottenere device con caratteristiche di alto livello senza dover intaccare il proprio budget.

Incredibile ma vero. Basta muoversi con attenzione e aver piena consapevolezza di cosa compriamo. Difficile? No, basta dare un’occhiata a un paio di cose.

Fotocamera

Ormai i social network non sono più una novità, l’ultimo decennio è stato segnato dall’esplosione di questo genere di piattaforme, Facebook la più famosa, nel corso degli anni si è fatta largo Instagram e ci limitiamo a questi due servizi per non dilungarci oltre.

Impossibile comunque non considerare il ruolo che la fotografia ha assunto nelle nostre vite, con la contestuale riscoperta di tale passione da parte di moltissimi utenti. Se siete amanti dello scatto, dunque, non potete prescindere da uno smartphone con camera di buon livello.

Considerate principalmente la qualità dell’obiettivo posteriore, perché è quello che userete maggiormente. Tranne che non siate maniaci del selfie, ovviamente. La maggior parte degli smartphone in commercio vanta un obiettivo posteriore che si attesta intorno ai 12 mpx, niente male, bastano e avanzano per scatti di buona qualità, tuttavia non è il solo elemento che merita attenzione.

Informatevi anche sulla qualità del flash LED, fondamentale per scattare in condizioni di illuminazione scarsa, da considerare anche la presenza o meno di una doppia fotocamera e del supporto HDR. Il prezzo salirà, ma aumenterà anche la qualità delle vostre foto. A voi la scelta.

Autonomia

Arriviamo a una nota dolente, molti infatti lamentano una scarsa autonomia e grandi difficoltà ad arrivare a fine giornata. Precisiamo che molto dipende dall’uso che facciamo del nostro terminale, un uso intenso infatti causa il rapido prosciugamento della batteria, buona norma è disattivare wi-fi e gps quando non ne abbiamo strettamente bisogno, stesso discorso vale per il livello di luminosità, meglio impostare il parametro di regolazione automatica per gestire al meglio la carica a disposizione.

Non tutte le batterie sono uguali ovviamente, diciamo che una capienza intorno 3500 mAh può bastare nel caso di terminali con display non troppo generoso. Tenete anche presente che, solitamente, i device dalle dimensioni più abbondanti sono accompagnati da batterie molto capienti, motivo in più per considerare i phablet tra le scelte disponibili.

RAM e storage

Il vero motore del nostro smartphone è rappresentato dalla RAM, 4 GB sono lo standard attuale ma molto dipende dal tipo di utilizzo. Se siete infatti soliti utilizzare il terminale per giocare o avete necessità di utilizzare numerose app per questioni di lavoro, forse è meglio orientarsi verso soluzioni più performanti. Per quanto riguarda lo spazio per salvare i propri file, invece, 32-64 GB sono una soluzione valida ma consigliamo di accertarsi che la memoria sia espandibile tramite scheda SD, in modo da non avere mai problemi di spazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.